Intolleranze alimentari…inaspettate e tardive.

Share

Le intolleranze alimentari sono dei disturbi collegati all’alimentazione che accompagnano un individuo durante la sua vita intera o solamente per alcuni periodi. Chi soffre di disturbi legati al cibo ed alle intolleranze, può accusare, dopo l’assunzione di alcuni cibi, dei disturbi digestivi, epidermici e/o delle cefalee.

Le intolleranze sono sempre più frequenti e spesso si manifestano in età adulta dopo anni ed anni di assunzione di queglicibo stessi alimenti che dopo sembrano diventare “veleno”. Il test delle intolleranze oggi è uno tra gli esami più gettonati, uno di quelli a cui si pensa subito ed è anche uno di quelli che tendiamo ad auto prescriverci!!! Esistono alcuni dati che non ci confortano dal punto di vista numerico…sembrerebbe che ben il 60% della popolazione italiana ha delle intolleranze più o meno gravi al lattosio. Un altro dato è che esistono in Italia più di 600mila celiaci e sembra che vengano diagnosticati circa 10mila casi nuovi ogni anno!

La verità è che il cibo che diventa nostro nemico, ha come causa scatenante il cibo stesso che noi ingeriamo. Il cibo che oggi nasconde più vizi che virtù, che spesso viene trattato come un oggetto lungo la filiera produttiva, e per il quale non si prendono le giuste accortezze e le dovute precauzioni igieniche e di qualità.

Quante notizie di cibi sequestrati ed avariati? Quante aziende messe sotto torchio per l’utilizzo di materia prime scadenti? cibo-velenoQuanti supermercati beccati a rietichettare i prodotti per alterarne la scadenza? Sono tutti questi comportamenti che rendono il cibo un nostro nemico… Il brutto della faccenda è che in realtà se il cibo non lo autoproduci nel tuo orticello (o vasetto nel balcone) non sarai mai sicuro della qualità…non ci sono soldi che bastano per essere sicuri al 100% che ciò che stai per mettere in bocca non ti avvelenerà lentamente…

L’unica mossa che si può attuare è la semplicità, il ritorno alla cucina di un tempo in cui si mischiano pochi elementi e si cucina in maniera basilare. Evitare i cibi con conservanti ed i prodotti fuori stagione potrebbe essere un plus!

 

Ti potrebbe interessare anche...

Share

Lascia un commento